Alveti e Camusi L’avventura

Alveti e Camusi L’avventura

Da un podere acquistato dal nonno Angelo negli anni ’50, oggi nella pianura Pontina sorge l’Azienda a conduzione familiare che da 15 anni è stata rilevata ed ampliata da Antonella , Paolo, Augusto, Maria Teresa e Anna Rita, cinque cugini che prima avevano intrapreso strade diverse l’una dall’altra, ma che alla fine hanno deciso di mettere insieme la loro passione, trasmessa dal nonno, per investire su una azienda zootecnica che si distinguesse per qualità. Oggi, dopo tanti sacrifici l’azienda, vede all’attivo un allevamento di 300 capi di frisona italiana allevati dal pascolo naturale. Dal febbraio 2004 nasce il caseificio che trasforma il latte per ottenere paste filate, ricotta, yogurt,formaggi freschi e stagionati e latte intero.

Punta di diamante rimane, comunque la ricotta e il cacio del borgo, che hanno ottenuto rispettivamente un riconoscimento come miglior prodotto 2005 e nel 2006, conferito nell’ambito del Concorso Formaggi “Premio Roma” sezione nazionale.

L’Azienda produce per il consumatore secondo il proprio motto “portare sulla tavola il sapore di una volta con la sicurezza i oggi”.

I prodotti sono venduti presso il punto vendita aziendale e vengono anche distribuiti in catene  dei supermercati. Nel  2006 l’Azienda riceve il “seme d’oro” ambito riconoscimento ideato dall’assessorato provinciale per le imprese e le persone che nella filiera (lattiero-casearia)  danno lustro al territorio Pontino e ai suoi prodotti tipici. A dicembre 2008 il fiordilatte diventa l’unico prodotto caseario protagonista nel libro “Alla tavola dei Papi” di Roberto Campagna, con l’articolo quelle “lacrime gustose”.

 

“La passione dá sempre buoni frutti.”

Aprile. In una giornata dalla bellezza arcaica e prepotente, i filari della vigne tessono sulla terra un profumato arazzo. Stefano e Gabriella li osservano dai tavoli all’aperto di uno splendido agriturismo. È lì che decidono di trasformare la comune passione per la terra in una nuova, coinvolgente avventura. La filosofia è chiara fin dall’inizio: coniugare la secolare tradizione di quei territori a una visione moderna e innovativa dell’agricoltura. Così, nel 2015, nasce la loro azienda agricola. Il nome? L’Avventura, ovviamente. Nello stesso anno acquistano i primi 3.5 ettari nel comune di Piglio, a cui presto si aggiungono altri terreni a La Forma, Anagni e Gavignano. Oggi l’azienda, grazie anche all’apporto e all’entusiasmo di nuovi soci, può contare su un totale di 20 ettari, 8 differenti vigneti e un grande frutteto, da cui presto si ricaveranno confetture di ogni genere. Produce vini rossi, bianchi e olio extravergine d’oliva, si sta conver-tendo al biologico e segue le tecniche dell’agricoltura organica e rigenerativa. Nel frattempo Casale Verdeluna, l’agriturismo con ristorazione da cui tutto è cominciato quel giorno di Aprile, è diventato il fiore all’occhiello dell’azienda. Perché quando c’è la passione, il cerchio si chiude sempre.

Categorie
WordPress Theme built by Shufflehound. © 2019 Taste Of Roma by BE.IT - P.I. 06889150964  |  2019 StranoWeb StranoWeb